Paesi autorizzati

Adozioni in Cile

Abbandono minorile e adozione

Il Cile ha ratificato la Convenzione de L'Aja il 13 luglio 1999, entrata in vigore l'1/11/1999.

L'autorità centrale per le adozioni è il Servicio Nacional de Protección Especializada a la Niñez y Adolescencia "Mejor Niñez" - Departamento de Adopción – Ministerio de desarollo social y familia.

I minori in stato di abbandono sono ospitati presso istituti (religiosi o statali), generalmente di dimensioni non molto grandi o possono essere collocati in piccole comunità di tipo familiare (ALDEAS). La referente in Cile è Karin Goldman, assistente sociale.

L'Istituto La Casa ha rapporti da lunga data con l' autorità cilena ed è operativo in questo Paese, ha anche un accordo di collaborazione per le adozioni con una casa privata autorizzata. La permanenza estera richiesta è di circa due mesi (un solo viaggio).

Le relazioni di post adozione richieste sono 6, a cadenza semestrale le prime 4 e a cadenza annuale le ultime 2.